News

17/12/2021

«Sanità, la conferma dei finanziamenti 2021 non è un successo»

«La mera conferma di un livello di risorse pari a quello del 2021, prevista nella finanziaria regionale 2022, non può essere certo considerata una buona notizia per la sanità del Friuli Venezia Giulia. Visto l’aggravarsi delle carenze di personale e il dilatarsi delle liste di attesa, lascia quantomeno perplessi la scelta di rimandare alle variazioni di bilancio l’esigenza di un incremento dei fondi destinati alla sanità». È quanto dichiara Rossana Giacaz, responsabile sanità e welfare della segreteria regionale Cgil, a margine della discussione della legge di bilancio, giunta al suo atto finale. «È singolare – commenta – che la conferma dei livelli di finanziamento 2021 venga presentata come un successo. Non vedendo ragioni per festeggiare, ci limitiamo ad auspicare che venga almeno rispettato l’impegno a intervenire in sede di assestamento, ma chiediamo fin da subito che si assuma subito attingendo alle graduatorie ferme, che si facciano immediatamente i concorsi per i neolaureati, che sono quasi 150, e che si metta in campo una volta per tutte una politica di rafforzamento del personale basata su assunzioni stabili e non sui contratti a termine, come fatto finora. Posto che le linee europee e nazionali sono per un rafforzamento della sanità pubblica, a partire da quella territoriale, se ne prenda atto e si mettano in campo scelte coerenti con questo obiettivo, anche attraverso indirizzi chiari alle aziende sanitarie».

Rassegna Stampa

17/01/2022

Economia, Regione, Lavoro.
Una selezione delle principali notizie

Rassegna stampa Cgil Fvg

La rassegna di oggi [ 311 KB ]
vai all'archivio