News

20/07/2021

Riduzione liste di attesa, si continua a trascurare la sanità pubblica

«Sui fondi ai privati si accelera, tanto che siamo già ai dettagli dei destinatari, mentre il tanto invocato rafforzamento della sanità pubblica resta al palo». Rossana Giacaz, responsabile sanità e welfare della segreteria regionale Cgil, punta nuovamente il dito sulle misure messe in campo dalla Regione per contrastare la crescita delle liste di attesa e l’esodo di pazienti verso le altre regioni. «Misure – denuncia Giacaz – che fino a questo momento si limitano finora a un sostanzioso incremento dei fondi destinati a finanziare le prestazioni in convenzione». La Cgil, preso atto dei dati resi noti dalla Regione, che parla di un calo del 16% delle prestazioni ambulatoriali e del 24% degli interventi chirurgici programmati fra il 2020 e il 2021, chiede fin d’ora «un aggiornamento costante e trasparente dei dati sulle liste di attesa, per misurare l’efficacia delle misure messe in campo», e «quali siano le misure programmate, in primis sul fronte del personale del servizio sanitario regionale, per garantire un recupero dei ritardi su quello che dovrebbe essere l’asse prioritario d’intervento, vale a dire il potenziamento delle strutture pubbliche non soltanto a livello ospedaliero, ma anche territoriale». Giacaz definisce inoltre paradossale che «la distribuzione dei nuovi fondi tra le strutture private arrivi prima che buona parte dei lavoratori ricevano, attraverso l’erogazione delle risorse aggiuntive, le remunerazioni per il lavoro straordinario e per le indennità relative all’anno 2020». L’ennesima beffa, conclude Giacaz, «nei confronti di quelli che in piena pandemia vengono definiti eroi, salvo poi essere considerati l’ultima ruota del carro quando l’emergenza si allenta».

Rassegna Stampa

26/07/2021

Economia, Regione, Lavoro.
Una selezione delle principali notizie

Rassegna stampa Cgil Fvg

La rassegna di oggi [ 26 KB ]
vai all'archivio