News

05/11/2018

Cgil Fvg a congresso a Zugliano: in sala l'assessore Callari

Si terrà in due giornate, giovedì 8 e venerdì 9 novembre, il XIII Congresso della Cgil regionale, in programma per la seconda volta consecutiva a Zugliano (Udine), in quel Centro Balducci che ospitò già i lavori del XII congresso, nel 2014. L’appuntamento, che nella sua giornata inaugurale vedrà tra i presenti, davanti ai 204 delegati attesi in sala, anche l'assessore alla Funzione pubblica Sebastiano Callari in rappresentanza della Giunta regionale e i segretari generali di Cisl e Uil Fvg, arriva a coronamento di una lunga maratona, preparata da 820 assemblee di base, con la partecipazione di 19mila iscritti, e proseguita con il rinnovo dei vertici di quasi cinquanta strutture sindacali tra Camere del lavoro, categorie provinciali e regionali. Quello di giovedì e venerdì è l’ultimo atto in regione. Dalle prossime settimane e fino alla prima metà di gennaio, infatti, toccherà alle categorie nazionali, per concludere definitivamente la tornata dal 22 al 25 gennaio a Bari, sede del Congresso nazionale. Congresso da cui dovrà uscire il successore di Susanna Camusso.
SEGRETARI. Se a livello nazionale Camusso non potrà ricandidarsi, prossima com’è al limite statutario dei due mandati alla guida della confederazione, il segretario regionale Villiam Pezzetta arriva a questo congresso dopo poco più di due anni dal suo insediamento, nel luglio del 2016, quando raccolse il testimone da Franco Belci. In scadenza invece i due segretari che hanno affiancato prima Belci e poi Pezzetta tra il 2014 e il 2018: l’organizzativo Emanuele Iodice, eletto al vertice della Funzione pubblica di Pordenone, e Orietta Olivo, che nella segreteria uscente ha seguito le deleghe al welfare e al mercato del lavoro, eletta anch’essa nella categoria del pubblico impiego, di cui è la nuova responsabile regionale.
CONFERME E AVVICENDAMENTI. Per quanto riguarda le Camere del lavoro, i congressi provinciali si sono chiusi tutti e quattro con la conferma dei segretari uscenti: Thomas Casotto a Gorizia, Michele Piga a Trieste, Flavio Vallan a Pordenone e Natalino Giacomini a Udine. Conferme anche, a livello regionale, per i segretari di categoria Emiliano Giareghi (Fillea, edilizia e legno), Maurizio Marcon (Fiom, metalmeccanica), Andrea Modotto (Filctem (chimica ed energia), Valentino Lorelli (Filt, trasporti), Adriano Zonta (Flc, scuola) ed Ezio Medeot (Spi, pensionati). Nuovi leader invece per Filcams (commercio e terziario), Fisac (banche e assicurazioni) e Funzione pubblica: si tratta di Francesco Buonopane, Elisabetta Faidutti e della già citata Orietta Olivo, che sostituiscono rispettivamente Susanna Pellegrini, Mattia Grion e Mafalda Ferletti.
IL PROGRAMMA. Dopo gli adempimenti iniziali, il dibattito congressuale si aprirà alle 10 di giovedì mattina con la relazione di Villiam Pezzetta, che verterà non soltanto sui contenuti della Finanziaria nazionale, ma anche sulle questioni regionali, con particolare riferimento alle politiche industriali e del lavoro, alla riforma della sanità, agli investimenti pubblici e privati su infrastrutture, edilizia pubblica e messa in sicurezza del territorio, tema quest’ultimo su cui il segretario insisterà con forza, anche alla luce dei disastri causati dal maltempo nell’area montana. Dopo la relazione introduttiva di Pezzetta, i saluti della Giunta regionale e dei segretari di Cisl e Uil Fvg, il dibattito proseguirà per tutta la giornata di giovedì e nella mattinata successiva, mentre le operazioni di voto incominceranno nel primo pomeriggio di venerdì. Prima del segretario, verranno eletti il nuovo direttivo, i delegati che rappresenteranno la Cgil Fvg al congresso nazionale di Bari e l’assemblea generale. Sarà quest’ultima, a congresso ultimato, a eleggere il nuovo segretario generale.

Rassegna Stampa

14/11/2018

Economia, Regione, Lavoro.
Una selezione delle principali notizie

Rassegna stampa Cgil Fvg

La rassegna di oggi [ 143 KB ]
vai all'archivio