News

04/07/2017

Ferriera di Servola, proseguire sulla strada degli investimenti

«Su Servola è il momento delle scelte responsabili, da parte di tutti, non della demagogia». Questo l’appello lanciato dalla Cgil, con il segretario regionale Villiam Pezzetta e il provinciale Michele Piga, dopo le ripetute prese di posizione a favore della chiusura dell’area a caldo della Ferriera. «Con l’avvento del gruppo Arvedi – dichiarano Pezzetta e Piga – era stato avviato un percorso difficile, ma anche ambizioso, teso sia al rilancio del sito di Servola, preservandone i livelli occupazionali, sia a garantirne la compatibilità con il territorio. Invitiamo tutti i soggetti coinvolti a proseguire su questa strada, sia sul versante dei controlli, indispensabili per tutelare la salute e la qualità della vita dei cittadini, sia su quello degli investimenti per limitare l’impatto ambientale dello stabilimento, in linea con quanto previsto in sede di Aia e di accordo di programma. Investimenti che, a fianco di quelli necessari a sostegno del piano industriale atteso dai sindacati, rappresentano una precisa responsabilità del gruppo Arvedi».
Partendo da questa premessa, la Cgil manifesta una crescente preoccupazione per la piega che sta prendendo il dibattito sulla Ferriera: «Il rischio – proseguono Pezzetta e Piga – è che si vada verso un tutti contro tutti, con prese di posizione legate più a strumentalizzazioni politiche ed elettoralistiche che all’obiettivo di lavorare per il futuro di Trieste. Un futuro incentrato sì sulle prospettive di sviluppo del porto, specie dopo il varo dei decreti attuativi sul punto franco, ma che non può prescindere dal manifatturiero e dalla difesa delle poche grandi realtà industriali rimaste nel capoluogo regionale».

Rassegna Stampa

23/11/2017

Economia, Regione, Lavoro.
Una selezione delle principali notizie

Rassegna stampa Cgil Fvg

La rassegna di oggi [ 100 KB ]
vai all'archivio